Scadenze: 1) 8/01/2015 – 12.00 CET ; 2) 15/01/2015 – 12.00 CET

Si comunica che la Direzione Generale Giustizia della Commissione Europea ha pubblicato i seguenti due inviti a presentare proposte:

1) Sviluppo di una piattaforma digitale per la lotta contro le mutilazioni genitali femminili (MGF)

CODICE IDENTIFICATIVO: JUST/2014/RPPI/AG/FGMU – Scadenza: 8 Gennaio 2015– ore 12.00 (ora locale di Bruxelles).
BUDGET E CONTRIBUTO COMUNITARIO: per il presente bando è previsto un budget complessivo di 900.000 euro. Per ciascun progetto la sovvenzione minima richiesta non potrà essere inferiore ai 75.000 Euro. Il contributo dell’Unione Europea non potrà eccedere l’80% del totale dei costi ammissibili. I costi indiretti ammontano al 7% dei costi diretti ammissibili e sono calcolati forfetariamente.
OBIETTIVI ED ATTIVITA’: le proposte dovranno integrare gli sforzi dell'Unione europea in materia di mutilazione genitale femminile. Le attività riguarderanno: 1. lo sviluppo di una piattaforma digitale che raccoglierà informazioni sull’MGF, facilmente accessibile ai professionisti ed operatori, aiutando a fornire in modo più efficace l’assistenza alle vittime. 2. azioni di prevenzione e di protezione nei confronti di donne e ragazze a rischio di MGF 3. contribuire all'attuazione delle direttive sui diritti delle vittime di tale crimine 4. migliorare la conoscenza della pratica, evitando la stigmatizzazione dei media e proteggendo donne e ragazze che rischiano la mutilazione genitale femminile. ATTENZIONE PARTENARIATO: i progetti devono essere transnazionali è quindi necessario obbligatoriamente un partenariato composto da almeno tre partecipanti di tre differenti Stati Membri UE.
MATERIALE: il bando completo e il materiale di supporto sono disponibili al seguente link: http://ec.europa.eu/justice/grants1/calls/just_2014_rppi_ag_fgmu_en.htm

2) Progetti transnazionali per il rafforzamento delle competenze di professionisti coinvolti nella protezione dei diritti del bambino

CODICE IDENTIFICATIVO: JUST/2014/RCHI/AG/PROF.– Scadenza: 15 Gennaio 2015– ore 12.00 (ora locale di Bruxelles).
BUDGET E CONTRIBUTO COMUNITARIO: per il presente bando è previsto un budget complessivo di 3.800.000 euro. Per ciascun progetto la sovvenzione minima richiesta non potrà essere inferiore ai 100.000 Euro. Il contributo dell’Unione Europea non potrà eccedere l’80% del totale dei costi ammissibili. I costi indiretti ammontano al 7% dei costi diretti ammissibili e sono calcolati forfetariamente.
OBIETTIVI ED ATTIVITA’: il presente invito dovrà perseguire i seguenti obiettivi: 1. rafforzare le capacità dei professionisti che lavorano con e per i bambini; 2. rafforzare le capacità degli avvocati che rappresentano i bambini nella giustizia penale, amministrativa e civile 3. rafforzare le capacità degli operatori di giustizia come operatori sociali, sanitari e della polizia. ATTENZIONE PARTENARIATO: i progetti devono essere transnazionali è quindi necessario obbligatoriamente un partenariato composto da almeno quattro partecipanti di quattro differenti Stati Membri UE. Tra i paesi eleggibili oltre ai paesi UE è ammissibile anche l’Islanda.
MATERIALE: il bando completo e il materiale di supporto sono disponibili al seguente link:
http://ec.europa.eu/justice/grants1/calls/just_2014_rchi_ag_prof_en.htm

DURATA DEI PROGETTI
I progetti avranno una durata non superiore a 24 mesi.

PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE

ATTENZIONE: LE PROPOSTE VANNO INVIATE ESCLUSIVAMENTE TRAMITE IL SISTEMA ELETTRONICO PRIAMOS AL QUALE L’ATENEO È GIÀ REGISTRATO.

NOTA BENE: PER IL SISTEMA PRIAMOS LA REGISTRAZIONE È UNICA A LIVELLO DI ATENEO. I PROPONENTI (DIPARTIMENTI/STRUTTURE) AL FINE DI PROCEDERE AUTONOMAMENTE ALLA COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA SONO INVITATI A CONTATTARE PRIMA POSSIBILE IL SERVIZIO SCRIVENTE IL QUALE PROVVEDERÀ CONSEGUENTEMENTE AD INOLTRARE RICHIESTA AL SISTEMA PER L’ACCESSO DELLA PERSONA DI CONTATTO/REFERENTE DEL DIPARTIMENTO/STRUTTURA.
A SEGUITO DELLA RICHIESTA L’INTERESSATO RICEVERÀ DA PARTE DEL SISTEMA LE PASSWORD E L’ID DI ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE.

COLORO CHE IN PASSATO AVEVANO RICHIESTO L’ISCRIZIONE AL SISTEMA PRIAMOS DEVONO RECUPERARE I DATI PER L’ACCESSO IN QUANTO DEVE ESSERE UTILIZZATO IL PRECEDENTE ACCOUNT.

ATTENZIONE: LA MODULISTICA PREVEDE, OLTRE ALLA DESCRIZIONE SCIENTIFICA, ALCUNI ALLEGATI PER I QUALI È RICHIESTA LA FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE. PERTANTO, È NECESSARIO CONTATTARE IL SERVIZIO SCRIVENTE (RICERCA@UNIGE.IT) IL PRIMA POSSIBILE E COMUNQUE TASSATIVAMENTE ENTRO il 17 di Dicembre 2014 AL FINE DI OTTENERE - PREVIA PRESENTAZIONE DELLA LIBERATORIA SU CARTA INTESTATA DEL DIPARTIMENTO/STRUTTURA E FIRMATA DAL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO/STRUTTURA – I MODULI DEBITAMENTE SOTTOSCRITTI DAL MAGNIFICO RETTORE.

Ottenuto l’accesso al sistema elettronico PRIAMOS sarà possibile scaricare il formulario di domanda:

• Application Form -Il formulario apparirà precompilato in alcune sezioni le restanti parti sono da compilare a cura del Dipartimento /Struttura. Attenzione: punto 6 “Declaration by Applicant”da portare alla firma del Rettore per il tramite del Servizio scrivente
• Annex 1 –Project Description and Implementation form – Da compilare a cura del Dipartimento/Struttura
• Annex 2 – Budget Form (Fogli: «ID Form», «Beneficiaries» e «Forecast Budget Calculation»)– Da compilare a cura del Dipartimento/Struttura
• Annex 3 – Partner/Associate partner declaration- richiesto se si partecipa in qualità di partner o di partner associato –Alla firma del Magnifico Rettore per il tramite del Servizio scrivente
• Annex 4 -5 -6 – Non richiesti alle università pubbliche.
• Annex 7 – Curriculum Vitae – A cura del Dipartimento/Struttura.