L'iscrizione al primo anno deve essere effettuata online entro le scadenze indicate.
Per i corsi di laurea in Giurisprudenza, Giurista d'impresa e dell'amministrazione e Servizio sociale: la verifica d'ingresso e' prevista per chi ha conseguito il diploma di maturità con una votazione inferiore a 75/100 (o di un punteggio proporzionalemente equivalente nel caso di titoli con votazione su base diversa). Sono esentati inoltre anche coloro che hanno sostenuto esami universitari in corsi di studio precedenti.
Gli studenti che non risultino idonei alla verifica d'ingresso dovranno frequentare un corso di recupero della durata di 4 ore.
Non ci sono versamenti da effettuare per sostenere la verifica d'ingresso.

La verifica d'ingresso consiste in un questionario a risposte multiple (10 domande). Per i corsi di laurea in Giurisprudenza e Giurista d'impresa e dell'amministrazione le domande sono di cultura generale, di attualità politico-istituzionale e di storia contemporanea (con particolare riguardo alla storia del nostro Paese). Per il corso di laurea in Servizio sociale le domande vertono su conoscenze psico-sociali e di cultura generale.

Si precisa che per i corsi di laurea in Giurisprudenza e Giurista d'impresa e dell'amministrazione la verifica d'ingresso ha un livello di difficoltà medio-alta, occorre dunque prepararsi per tempo.
È consigliabile un ripasso di storia contemporanea e la lettura di un qualsiasi manuale scolastico di educazione civica, è utile inoltre una lettura di un buon quotidiano nazionale.
La verifica d'ingresso è superata con sei risposte esatte su dieci.


REQUISITI DI AMMISSIONE


ai corsi di laurea magistrale in GIURISPRUDENZA, triennali in GIURISTA DELL'IMPRESA E DELL'AMMINISTRAZIONE e SERVIZIO SOCIALE si accede con il possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale ovvero di un titolo conseguito all’estero ritenuto equipollente ai sensi delle norme vigenti.
Ove lo studente sia in possesso di diploma di scuola secondaria superiore di durata quadriennale - conseguito ai sensi dell’ordinamento scolastico previgente rispetto al decreto legislativo n. 226/2005 - non seguito dal soppresso corso integrativo in quanto non più attivato, si applicheranno le istruzioni ministeriali in materia con attribuzione di debito formativo riferito alle discipline di base da colmare sostenendo un esame opzionale pari a 6 CFU dei settori scientifico-disciplinari IUS/18, IUS/19, IUS/20.
Il conseguimento del diploma richiesto con un punteggio di almeno 75/100 (o di un punteggio proporzionalmente equivalente nel caso di titoli contententi una valutazione in base diversa) e' ritenuto soddisfare di per se' i criteri prescritti per l'accesso.
Lo studente iscritto al Corso di laurea che abbia conseguito il diploma di scuola secondaria superiore con un punteggio inferiore, qualora non possa far valere in compensazione l’avvenuta acquisizione di crediti formativi universitari in misura ritenuta idonea dal Consiglio del Corso di studio, sosterrà una prova per l’accertamento delle competenze individuali; il mancato superamento di tale prova comporterà, al fine della definitiva ammissione, la frequenza di attività didattiche integrative obbligatorie stabilite con deliberazione del Consiglio del Corso di studio (corso di recupero della durata di 4 ore).
Per il corso in SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI:
Per essere ammessi al corso di Laurea magistrale in Servizio sociale e Politiche sociali occorre possedere una laurea triennale o un diploma universitario di durata triennale, o una laurea conseguita nell'ordinamento previgente, ovvero altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Per tutti gli studenti, l'accesso è condizionato al possesso di requisiti curriculari, definiti nel regolamento didattico del corso di studio. Indipendentemente dai requisiti curriculari, per tutti gli studenti è prevista una verifica della personale preparazione, con modalità definite nel regolamento didattico. Non sono previsti debiti formativi, ovvero obblighi formativi aggiuntivi, al momento dell'accesso.