PROCEDURE DI EMERGENZA METEO DI ATENEO

Sono di seguito riportate le Delibere e Ordinanze relative all’Emergenza meteo-idrologica e all’avviso meteo per vento:
  • deliberazione della Giunta Regionale n. 1057 del 05/10/2015, con cui viene approvata la nuova procedura operativa per l’allertamento e la gestione del rischio meteo-idrogeologico ed idraulico regionale,
  • Ordinanza del Sindaco n° 376/2015 del 27/10/2015,
  • Ordinanza del Sindaco n° 9/2016 del 11/01/2016,
  • Ordinanza del Sindaco n° 13/2016 del 14/01/2016.
Per informazioni sulle procedure di previsione ed allertamento in ambito meteorologico ed idrogeologico adottate dalla Regione Liguria (tipi di messaggi e livelli di allerta, guida alla lettura dei messaggi e guida all’allerta, divisione del territorio, misure di autoprotezione), consultare le pagine di ALLERTA LIGURIA, sito ufficiale gestito da Regione Liguria e ARPAL.


ALLERTA METEO IDROLOGICA GIALLA
Nessuna prescrizione da adottarsi da parte dell’Ateneo. Si rimanda alle norme di autoprotezione previste dai Piani Comunali d’Emergenza. Tutti sono tenuti a tenersi informati, anche attraverso i mezzi di informazione, sulle possibili evoluzioni degli eventi atmosferici e su eventuali successive proclamazioni di stati di allerta.


ALLERTA METEO IDROLOGICA ARANCIONE
Prescrizione prevista per tutta la durata dello stato di Allerta arancione Meteo-Idrologica, emanato dal settore Protezione Civile della Regione Liguria in Zona B (Sedi di Genova e Savona): Sono sospese ESCLUSIVAMENTE le attività didattiche eventualmente previste presso il polo Universitario dell’edificio ex Sutter e l’Aula al piano fondi del Polo didattico di Via delle Fontane in Genova. In particolare:
  • lezioni di ogni tipo di corso,
  • attività di laboratorio didattico assimilabili alle lezioni,
  • revisioni collettive,
  • esami,
  • esami di laurea,
  • convegni, presentazioni, inaugurazioni ecc.
Come disposto dall’Ordinanza del Sindaco di Genova 13/2016 devono essere sospese tutte le uscite didattiche anche se programmate, sia che si tratti di uscite all’interno della città, sia che prevedano un itinerario verso zone non interessate dallo stato di Allerta, perché comunque una parte di percorso si svolge in zona soggetta ad allertamento Le attività di laboratorio svolte da tesisti e singoli studenti nell’ambito di una ricerca, singoli appuntamenti tra studenti e docenti presso i propri studi e/o laboratori, potranno essere svolti con modalità autonomamente regolate come da Delibera n. 11 del CDA del 28/10/2015. Nessuna prescrizione prevista in caso di Allerta meteo arancione in Zona A e C (Villa Hanbury, Imperia, S. Margherita, Chiavari e La Spezia).


ALLERTA METEO IDROLOGICA ROSSA
Prescrizione prevista per tutta la durata dello stato di Allerta rossa Meteo-Idrologica, emanato dal settore Protezione Civile della Regione Liguria: Nella Zone in cui è stata proclamato, sono sospese tutte le attività didattiche, intendendo con ciò:
  • tutte le lezioni, corsi normali, di dottorato, di specializzazione ecc.
  • le uscite didattiche, anche se programmate sia che si tratti di uscite all’interno della città sia che prevedano un itinerario verso zone non interessate dallo stato di allerta (da e verso le sedi di Genova),
  • attività di laboratorio didattico assimilabili alle lezioni,
  • revisioni collettive,
  • esami,
  • esami di laurea,
  • convegni, presentazioni, inaugurazioni ecc.
  • scadenze di presentazione di domande, iscrizioni, partecipazione a concorsi, bandi ecc.
  • Sono similmente sospese tutte quelle attività universitarie di servizio aperte al pubblico (biblioteche, aule informatiche, segreterie didattiche).
Tutto il personale T.A. è comunque tenuto a prendere servizio: per coloro che fossero impossibilitati a raggiungere il luogo di lavoro a seguito degli eventi metereologici, varranno i contenuti della “Nota assenze per allerta meteo”, pubblicata all’indirizzo https://intranet.unige.it/personale/ape4.html Le attività di laboratorio svolte da tesisti e singoli studenti nell’ambito di una ricerca, singoli appuntamenti tra studenti e docenti presso i propri studi e/o laboratori, potranno essere svolti con modalità autonomamente regolate, ad eccezione di quelle previste all’interno degli edifici di seguito menzionati come da Delibera n. 11 del CDA del 28/10/2015. SEDI DI GENOVA: chiusura del Polo Didattico di Via delle Fontane e dell’edificio ex-Sutter. Il personale che lavora nei suddetti edifici dovrà prendere servizio presso altra struttura, preventivamente indicata dal proprio responsabile.