il modulo per il deposito del titolo va compilato, firmato dal relatore, scansionato (uno scanner e' gratuitamente a disposizione in aula informatica, sita al primo piano dell’ex Albergo dei Poveri, al lunedi' dalle ore 14.00 alle ore 17.00) ed inviato unicamente via posta elettronica in formato pdf all'indirizzo titolotesi@giuri.unige.it (dagli smartphone e' possibile scaricare le app gratuite che scansionano in pdf le immagini come, ad esempio, camscanner per android). E' preferibile inviare l'email con ricevuta di ritorno in quanto gli uffici li controllano ogni 15 giorni e pertanto il riscontro non e' immediato. Nel caso non sia disponibile l'opportunita' di richiedere la ricevuta dal programma in uso e' sufficiente conservare l'email di invio senza contattare lo sportello studenti per avere conferma dell'avvenuto ricevimento.

Il modulo inviato vale anche se cambia la sessione indicata (non occorre reinviarlo), l'unico caso in cui si deve procedere ad un secondo invio e' il cambio del relatore con la conseguente ridecorrenza dei termini


invio del modulo 4 mesi prima della dissertazione Tesi ed approfondimenti tematici: controllare che gli approfondimenti tematici siano correttamente inseriti nel piano di studi con tipologia PROVA FINALE. Per eventuali problemi sul piano di studi rivolgersi allo sportello studenti.
Almeno venti giorni prima della discussione della dissertazione scritta, lo studente dovrà aver sostenuto gli esami di due insegnamenti opzionali, appartenenti allo stesso ambito disciplinare della dissertazione. In particolare, il candidato ha facoltà di scegliere gli insegnamenti opzionali adeguandosi a quanto indicato nella tabella pubblicata sull'offerta formativa dell'anno accademico in corso. L’eventuale scelta di altri insegnamenti affini dovrà essere adeguatamente motivata ed autorizzata dal docente relatore, che ne darà comunicazione scritta al Direttore del Dipartimento. Le dimensioni della tesi con approfondimenti tematici si aggirano attorno ai 100.000 caratteri. Ai fini della scelta degli opzionali si possono inserire anche gli insegnamenti di nuova attivazione: diritto penale comm.le (ambito penalistico) e bioetica giuridica (ambito filosofico giuridico).